Eppi

ENTE DI PREVIDENZA

DEI PERITI INDUSTRIALI

E DEI PERITI INDUSTRIALI

LAUREATI


 Previdenza / Il pensionamento
 IL PENSIONAMENTO
Arriva il momento in cui ciò che abbiamo accumulato rende. Anche più sereni.

Andare in pensione significa potersi dedicare completamente a sé e ai propri interessi. Secondo il percorso più naturale, l'Eppi eroga la pensione di vecchiaia a chi ha compiuto 65 anni e ha maturato sul proprio conto almeno 5 annualità di contribuzione (requisiti minimi necessari).
Ci sono due eccezioni, però. La prima riguarda chi ha almeno 57 anni, ha accreditato almeno 5 annualità di contribuzione e contemporaneamente ha cessato la libera professione e l'importo calcolato dell'assegno pensionistico non risulti inferiore a 1,2 volte l'assegno sociale cioè pari a 537,13 €.
La seconda, invece, è indipendente dall'età e riguarda chi ha accreditato 40 annualità di contribuzione, ha cessato la libera professione e gode di un assegno pensionistico non inferiore a 1,2 volte l'assegno sociale, pari a 537,13 €.

La pensione di vecchiaia va richiesta presentando on line il modello Pensione di vecchiaia (EPPI 010) e decorre, a scelta dell'iscritto, dal mese successivo alla presentazione della domanda, oppure dal mese successivo a quello in cui si raggiungono i requisiti minimi necessari.

L'Eppi prevede anche le altre classiche forme pensionistiche, quali quelle di inabilità, reversibilità e l'assegno di invalidità.

 


 

 

EPPI Ente di Previdenza
dei Periti Industriali
e dei Periti Industriali Laureati.
Via G. B. Morgagni, 30/E - Edificio C
00161 Roma
tel +39 06 44001 (lun-ven h 9-12,
mer anche h 14,30-16,30)
fax +39 06 44001222
info@eppi.it - info@pec.eppi.it

RICEVIMENTO PREVIO APPUNTAMENTO
lun-ven h 9-12
mer-gio h 9-12 / h 14,30-16,30
AGGIORNAMENTI
PUBBLICAZIONI
Rivista Opificium
MODULISTICA
© Copyright EPPI 2013.Tutti i diritti di riproduzione riservati.